EMUC17
Twelfth European Symposium
Xagena Mappa
Xagena Newsletter

Livelli sierici di testosterone e mortalità negli uomini con malattia renale cronica in fase 3-4


L’ipogonadismo negli uomini ( testosterone totale minore di 350 ng/dl ) è associato a più alto rischio di malattie cardiovascolari e di mortalità negli uomini in terapia dialitica.

È stata valutata l'associazione tra ipogonadismo con mortalità per tutte le cause negli uomini con malattia renale cronica non-dipendente da dialisi.

Sono stati arruolati in uno studio di coorte retrospettivo 2.419 uomini con malattia renale cronica in fase 3-4 ( velocità di filtrazione glomerulare stimata, 15-59 ml/min/1.73 m2 ) che avevano effettuato misurazioni del testosterone totale nel periodo 2005-2011, in un Centro di cura a Cleveland ( Ohio, Stati Uniti ).

Il testosterone totale è stato misurato con un test immunologico in 3 forme: classificato come basso o terapia di sostituzione del testosterone versus normale; log testosterone continuo; quintili ( 100-226, 227-305, 306-392, 393-511, 512-3.153 ng/dl ).

Sono stati valutati i fattori associati a un basso livello di testosterone totale e l'associazione tra bassi livelli di testosterone totale e mortalità per tutte le cause.

L’ipogonadismo è stato trovato in 1.288 uomini su 2.419 ( 53% ).

L’etnia afroamericana e una maggiore velocità di filtrazione glomerulare stimata sono state associate a più basse probabilità di avere ipogonadismo.

Il diabete e un più elevato indice di massa corporea sono stati associati a una più alta probabilità di avere ipogonadismo.

357 pazienti su 2.419 ( 15% ) sono deceduti nel corso di un follow-up medio di 2.3 anni.

Un livello di testosterone inferiore a 350 ng/dl o la terapia sostitutiva di Testosterone non sono stati associati alla mortalità.

In un modello multivariato aggiustato anche per l’integrazione di testosterone, il più alto log testosterone era correlato a una mortalità significativamente inferiore ( hazard ratio, HR per 1 unità log, 0.70 ).
Rispetto al quintile più alto, il secondo quintile più basso di testosterone è risultato associato a una più elevata mortalità ( HR=1.53 ).

In conclusione, un basso livello di testosterone totale può essere associato a più alta mortalità negli uomini con malattia renale cronica in stadio 3-4, ma sono necessari ulteriori studi. ( Xagena2014)

Khurana KK et al, Am J Kidney Dis 2014;64:367-374

Nefro2014 Endo2014



Indietro